PET THERAPY

Progetto insieme con i terranova del GLAP

Che cos’è la Pet-Therapy?

Il termine è stato coniato dallo psichiatra Boris Levinson alla fine degli anni ’50 per indicare “la terapia (therapy) con gli animali (pet)” in cui l’animale diviene co-terapeuta.

Fu proprio Levinson il primo a comprendere l’importanza degli animali nella cura dei pazienti applicandola anche ai suoi.

Occorre distinguere tra:

1. Animal-Assisted Activities (AAA)

Viene tradotta in “attività assistite dagli animali”. Sono interventi di tipo educativo e/o ricreativo finalizzati al miglioramento della qualità della vita.

2. Animal-Assisted Therapy (AAT)

La AAT, invece, viene tradotta in “terapie assistite dagli animali”.

Si tratta di una attività terapeutica finalizzata al miglioramento delle condizioni di salute di un paziente.

Perché gli animali non siano “strumento” di lavoro ma veri e propri   co-terapeuti in queste attività è fondamentale un’adeguata selezione. Partendo dalla specie più adatta ad un determinato tipo di lavoro per poi considerarne la razza, il sesso, l’età e le caratteristiche psicologiche e comportamentali del singolo individuo. E’ fondamentale e doveroso non sottoporre l’animale a stress psicofisico.

L’equipe può essere formata da una parte da psicologi e psicoterapeuti, ma anche da educatori e, a volte, da fisioterapisti, che sviluppano un adeguato programma terapeutico con la consulenza degli educatori e conduttori cinofili a cui spetta il compito di selezionare l’animale e controllarne lo stato di salute.

 

Il Progetto

L’ attività denominata ”INSIEME CON I TERRANOVA DEL G.L.A.P.“ è iniziata in via sperimentale alla fine del 2000 attraverso incontri a  Marina di Vecchiano con gli ospiti di un centro diurno di Vecchiano gestito dalla ASL di Pisa. Nel 2001, visto il successo ottenuto con il lavoro svolto, la ASL decide di affidare alla nostra associazione altri centri della città di Pisa e provincia e il numero dei centri seguiti dal G.L.A.P. aumenta.

Gli incontri sono settimanali e prevedono l’impiego di tre o quattro unità cinofile più un coordinatore.

L’attività svolta presso i centri inizia dal mese di settembre e termina nel mese di maggio con una pausa nel periodo invernale. Durante la stagione estiva invece l’attività  con i cani di Terranova si sposta sul mare a Marina di Vecchiano, Marina di Pisa e in piscina a Chianni (PI) presso il Podere Lecceta della dott.ssa Marina Giuseppini.

 

Responsabile del progetto

Sig.ra Mariella TADDEI, socia e fondatrice del GLAP

 

PERCHE’ IL CANE DI TERRANOVA?

Il Terranova è un cane dalle qualità caratteriali notevoli: è paziente, socievole e generoso, è alla costante ricerca di un contatto umano e capace di lavorare in gruppo con i propri simili.

Nello standard di razza diffuso dalla Federazione Cinofilia Internazionale viene considerato come cane di grossa taglia da acqua e da traino di carichi pesanti. Il suo carattere riflette benevolenza e dolcezza, è un cane dignitoso, gioioso e creativo conosciuto anche per la sua gentilezza e serenità.

Con l’esperienza acquisita in dodici anni di lavoro con questi cani, i soci del GLAP hanno individuato quanto potenziale c’è in un cane da salvataggio, soprattutto nel Terranova, così alcuni di loro hanno deciso di mettere a disposizione la propria professionalità e la loro esperienza sia in terra che in acqua  proponendo alcuni  progetti a favore di persone con disabilità fisiche e/o psichiche.